Dai primi di marzo il mio libro ……è finalmente libreria!

In più di 400 pagine sono illustrate tutte le novità tecnologiche, normative e legislative del settore:
ascensori elettrici, ascensori idraulici, ascensori MRL, ascensori a fossa e a testata ridotta, ascensori inclinati, ascensori ecologici, ascensori a risparmio energetico, miniascensori, piattaforme elevatrici, people mover, scale e tappeti monili, ascensori da cantiere,ecc.
Il libro si distingue in due PARTI:
La prima parte oltre ad illustrare tutte le tipologie possibili di impianti di sollevamento, includendo anche quelli da cantiere, inquadra tutta la problematica europea e mondiale della standardizzazione normativa (dall ‘UNI, alla EN…sino alla ISO), spiegando ciascuna norma tecnica, sia relativa agli ascensori nuovi che a quelli esistenti da mentenere in sicurezza ed efficienza (EN 81-80,ad esempio).
La seconda parte del testo parla esclusivamente della realtà italiana in termini di leggi e norme recepite di problematiche specifiche: delibere condominiali necessarie, taglio scale, regolamenti edilizi, note dei VVF, abilitazioni edilizie, superamento delle barriere architettoniche; tutte le novità su ACCREDIA, sulle semplificazioni recenti in termini di autorizzazione edilizie (CIL, SCIA, DIA e quant’altro) e sulle norme antincendi; le norme e leggi sugli ascensori e scale mobili in esercizio pubblico (USTIF); senza dimenticare il rumore e i problemi strutturali e sismici connessi con la installazione degli ascensori all’interno delle strutture metalliche.Sono indicate anche le norme sul lavoro da rispettare nel caso di installazione e manutenzione degli ascensori. Giungendo anche alle novità sul codici civile per quanto riguarda il Condominio.

L’opera,  che rimane di carattere divulgativo, si rivolge pertanto sia al neofito (studente, diplomato, laureato) che voglia essere introdotto al settore, sia agli uomini di settore (progettisti, organismi notificati,  installatori, manutentori, amministratori di condominio, costruttori di componenti, ecc.) che intendono essere aggiornati  sui nuovi sviluppi; sia ai tecnici pubblici e privati del comparto edilizio (ingegner, architetti, imprese edili, responsabili di procedimento pubblico, ecc.),che dovranno necessariamente conoscere le nuove potenzialità del prodotto di trasporto verticale.