Progettazioni

Le attività progettuali riguardano sia quelle proprie dell’ascensore, sia quelle architettoniche e strutturali di interazione con il fabbricato. Il nostro team ha l’esperienza e tutte le competenze necessarie,  avvalendosi anche dei più aggiornati software tecnici di mercato.  Le fasi progettuali dell’inserimento di un nuovo ascensore in spazi interni o esterni si possono distinguere in:

-studio di fattibilità preliminare (*)

-progettazione di massima (*)

-progettazione architettonica con eventuale rendering fotografico (*)

services-tabs-139154408

-progettazione strutturale (*)

-progettazione esecutiva (*)

-progettazione dell’ascensore

-sicurezza in fase di progettazione

-sicurezza in fase di esecuzione

-lay-out di cantiere

-timing/scheduling e project management.

(*) Nel caso di edifici sottoposti a vincolo del MIBACT, queste fasi vengono svolte in stretta collaborazione con i funzionari del MIBACT che verificano l’impatto dell’ascensore sul manufatto preesistente.

services-tabs-139154408

services-tabs-139154408

Le nostre prestazionio comprendono anche la predisposizione incollaborazione cion le case costruttrci della progettazione tecnica dell’ascensore vero e proprio.
services-tabs-139154408

Costruzioni

Le nostre realizzazioni “impossibili” richiedono sia capacità ascensoristiche che  edilizie e di carpenteria metallica per realizzare le opportune interazioni strutturali con l’edificio preservando l’aspetto architettonico. La nostra filosofia progettuale e costruttiva tende a preservare al massimo lo “status quo” dell’edificio, mediante inserimenti di ascensori che  non solo siano poco “invasivi” ma anche architettonicamente compatibili con l’edificio stesso, sia all’interno delle scale che, quando è necessario, sulla facciata esterna dello stesso.

A ciò occorre aggiungere anche le novità nel campo della Civilistica Condominiale che nella prassi ormai tende a favorire il superamento delle barriere architettoniche piuttosto che ostacolarlo,nel rispetto ovviamente della proprietà privata. E’ sempre più di abitudine il “sacrificare” lo spazio comune condominiale per le esigenze del trasporto verticale nello stabile.

services-tabs-139154408

Negli ultimi anni abbiamo anche assistito ad un costante miglioramento della tecnica ascensoristica, della tecnologia dei materiali e delle tecniche costruttive. Per realizzare “ascensori impossibili” occorre essere continuamente aggiornati per sfruttare al massimo tali opportunità, tra le quali possiamo citare:
-la possibilità di progettare ed installare ascensori con fossa e testata ridotta (ovvero senza la tradizionale buca al piano terra e con altezza del soffitto all’ultimo piano ridotta anch’essa). La nuova rivoluzionaria soluzione è addirittura passata spesso inosservata (a tutt’oggi si contano solo poche centinaia di installazioni all’anno). Esistono pertanto in Italia sicuramente decine di migliaia di edifici che nel passato hanno rinunciato alla installazione di un nuovo ascensore per questo problema.
-l’aumento della tecnologia edilizia per il taglio delle scale, oggi realizzata con macchinari totalmente robotizzati.
-l’aumento della tecnologia per la lavorazione ed il trattamento dei profilati in acciaio
-il mio brevetto sulla vasca “sospesa” che sfruttando l’ascensore con fossa ridotta consente di far gravare i carichi complessivi della nuova installazione nel posto strutturalmente più conveniente dell’edificio, superando i problemi legati a cantine, garage, negozi e quant’altro sottostante il piano terra.

services-tabs-139154408

Quando lo spazio tra le rampe scale è insufficiente occorre ricorrere al taglio di parte delle stesse. In base alla natura delle scale utilizziamo tecniche diverse. Però il ricorso ad apparecchiature robotizzate e con grosse frese diamantate è l’unica che assicura un buon risultato perchè riduce al minmo le vibrazioni sul fabbricato e consente una precisione estrema nel taglio.

services-tabs-139154408

Succede frequentemente che al di sotto del pavimento di piano terra non esista lo spazio per realizzare la fossa/buca dell’impianto perchè sono presenti cantine, garage o comunque altri locali privati. In tal caso oltre a non poter realizzare la fossa regolamentare, non sarà possibile sostenere i carichi sovrastanti (di solito costituiti dall’ascensore, vero e proprio e dalla struttura di contenimento in acciaio e vetro) , dalla 5 alle 10 tonnellate circa. Oltre a ricorrere ad ascensori a fossa ridotta (secondo la norma EN 81.21), è necessario l’utilizzo del  brevetto del nostro CEO, ingegner Enzo Fornasari, che consente di sostenere tutti i carichi sovrastanti con una “vasca di acciaio” , a sua volta sostenuta da travature posto in basso od in alto. In quest-ultimo caso la “vasca di acciaio” è sorretta da tiranti in acciaio armonico ad elevata resistenza.

services-tabs-139154408

Un capitolo a parte è costituio dalle opere in esterno principalmente sulle facciate degli edifici o in prossimità di queste. Sono opere per loro natura complesse anche in termini di allestimento del cantiere e del rispettodelle norme di sicurezza.

services-tabs-139154408

Ecco un classico cantiere allestito per montare un ascensore sulla facciata di un edificio.

services-tabs-139154408

Studi di fattibilità

Lo studio di fattibilità  contiene tutti gli elementi per valutare la soluzione e per decidere se proseguire nelle attività progettuali. Lo studio conterrà:
-la soluzione tecnica individuata
-come vengono rispettati i  normativi europei ed italiani
-come vengono rispettati i vincoli Comunali, Regionali e Legislativi (*)
-la valutazione economica preliminare dei costi da sostenere, suddivisi per tipologia: opere edili, opere di carpenteria metallica, opere elettriche ed opere di impiantistica ascensoristica,
-la valutazione economica per la predisposizione della   documentazione tecnico-amministrativa per l’ottenimento delle autorizzazione Comunali e Regionali.
-la valutazione per l’eventuale Direzione dei Lavori e per le atre figure professionali neecssarie (architetto, strutturista, geologo, collaudatore, ecc).

(*) in alcuni casi ed in relazione ai regolamenti edilizi comunali del posto, sarà  cura della nostra società interfacciare direttamente gli uffici comunali stessi

services-tabs-139154408

Consulenze

Le attività di consulenza spaziano dalle leggi e normative tecniche nazionali ed europee, alla sicurezza degli impianti, alle norme civilistiche condominiali e alle procedure autorizzative per la installazione di un nuovo ascensore.
Il CEO dell’azienda, ingegner Enzo Fornasari, 67 anni, nato a Voghera(PV), è esperto nazionale di impianti di sollevamento (ascensori, montacarichi, ecc.). Autore di articoli e libri nel settore ascensoristico. Collaboratore del Sole 24 Ore, della rivista mensile Ingegneri della Maggioli Editore e corrispondente della rivista di settore “Elevatori”. E’ stato il fondatore ed il primo responsabile del Centro Studi dell’ANACAM (Associazione Nazionale Imprese di Costruzione e Manutenzione Ascensori). E’ depositario di brevetti nel settore ascensoristico.
services-tabs-139154408

In relazione alla installazione di un nuovo elevatore la totalità delle opere accessorie connesse, la Società ofrre le seguenti  prestazioni professionali :

  • Rilievi geometrici
  • Progettazione architettonica con eventuale produzione di rendering fotografico
  • Progettazione strutturale
  • Presisposizione della pratica tecnico-amministrativa per SCIA/Permesso di Costruire presso l’Ufficio Tecnico del Comune di appartenenza
  • Predisposizione della pratica tecnico-amministrativa per il rilascio dell’Autorizzazione Sismica da parte dell’Ufficio Regionale del Genio Civile della Provincia di Competenza
  • Predisposzione delle pratiche tecnico amministrative presso gli Uffici Comunali del MIBACT (Ministero dei Beni Culturali e del Turismo), nel caso di immobili vincolati o comunque appartenenti a zone pregiate si archeologiche che paesaggistiche
  • Predisposizone delle praticche tecnico-amministrative per l’ottenimeto di pareri comunali, regionali e legislativi
  • Incarico ai professionisti necessari, Direzione lavori, Progettista architettonico, Progettista strutturale,  Coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione, Geologo, Direttore di cantiere

services-tabs-139154408

PREVENTIVO GRATUITO

Con la nostra esperienza ormai più che trentennale e sulla base di invio via e-mail di foto, schizzi o quant’altro e anche attraverso chiarimenti telefonici, il nostro team è in grado, “a distanza”, di fare una valutazione preliminare sulla fattibilità di un intervento di trasporto verticale nell’edificio interessato.